DIAGNOSI E CURA DEI TUMORI CUTANEI

Medicalia a Roma è un centro di dermatologia oncologica specializzato in diagnosi e cura dei tumori cutanei.
Il direttore è la Dr. Elisabetta Perosino, specialista in Dermatologia e Vice Presidente ISPLAD.

Cosa sono i tumori cutanei

Tenuto conto che la pelle è l’organo più esteso del nostro corpo, i tumori cutanei possono comparire in ogni parte del corpo, ma nell’80 per cento circa dei casi interessano il volto, il cuoio capelluto e il collo, ossia zone esposte cronicamente e più delle altre alla radiazione del sole.

Quanto sono diffusi

L’immunologa Licia Rivoltini, responsabile della Struttura semplice dipartimentale immunologia traslazionale presso l’IRCCS Istituto nazionale tumori di Milano, parla del tumore della pelle e dei progressi della ricerca su questa malattia.

Chi è a rischio

La causa primaria dei tumori della cute sono le radiazioni ultraviolette (UV) derivanti principalmente dall’irraggiamento solare e, in misura secondaria, dalle lampade e dai lettini abbronzanti, il cui utilizzo andrebbe evitato. Negli ultimi anni è stato rilevato un lieve ma costante aumento dell’incidenza dei tumori della cute, molto probabilmente dovuto alla concomitanza di fattori quali la riduzione dello strato protettivo dell’ozono e un’aumentata tendenza all’esposizione al sole in tutte le stagioni.

Indipendentemente da alcune variabili (tipo di pelle, età, sesso, stile di vita), il rischio di tumori cutanei aumenta nei seguenti casi:

  • pelle facilmente ustionabile ai raggi solari;
  • capelli e occhi chiari;
  • presenza diffusa di nevi, soprattutto se del diametro di 4-5 millimetri;
  • familiarità per i tumori cutanei;
  • frequente esposizione al sole.

Sono stati identificati come fattori di rischio anche l’esposizione ad alcune sostanze, come l’arsenico, e a radiazioni ionizzanti, alcune anomalie genetiche e un sistema immunitario compromesso a causa di precedenti terapie, trapianti oppure AIDS (sindrome da immunodeficienza acquisita). Inoltre, sono fattori di rischio anche il fumo, soprattutto a livello delle labbra nei fumatori, e alcuni trattamenti dermatologici, tra cui la terapia fotodinamica.

Avere la pelle molto chiara, un’età avanzata ed essere uomini sono inclusi tra i cosiddetti fattori di rischio non modificabili, sui quali cioè non è possibile intervenire.

Tipologie

I diversi tipi di tumore della pelle corrispondono ai differenti tipi di cellule di cui è formata la pelle e da cui possono avere origine. La pelle è infatti formata da 3 strati: l’epidermide (strato superficiale), il derma (strato intermedio) e il tessuto sottocutaneo (strato profondo). L’epidermide, a sua volta, è formata da diversi tipi di cellule, quali le cellule di Langerhans, le cellule di Merkel, i melanociti, che hanno il compito di produrre un pigmento che protegge dagli effetti dannosi dei raggi solari noto come melanina, e i cheratinociti, le cellule più numerose.

Dalla trasformazione neoplastica dei melanociti origina il melanoma, mentre dalla proliferazione incontrollata dei cheratinociti presenti nello strato più esterno dell’epidermide origina il carcinoma spinocellulare e dai cheratinociti dello strato basale origina il carcinoma basocellulare.

Esistono anche altri rari tipi di tumore cutaneo come, per esempio, il sarcoma di Kaposi, il linfoma cutaneo e il carcinoma a cellule di Merkel. Quest’ultimo è un tumore raro e aggressivo che ha origine dalle cellule di Merkel.

Medicalia, Centro di Dermatologia Oncologica ad alta innovazione e tecnologia

Per ricevere maggiori informazioni o per prenotare i servizi Medicalia.

AVVISO AI PAZIENTI
Le informazioni contenute in questa pagina sono solo a scopo informativo e non possono assolutamente sostituire il parere del medico.

Bibliografia

airc.it

Loading

Prenota un appuntamento onlineDoctolib